Windykacja Należności i Długów - ICG International Consulting Group

Cosa fare quando sorge il problema di mancanza dei pagamenti?

Gli interventi rapidi costituiscono la base del successo. Il tempo svolge un ruolo decisivo – tanto più veloce è il nostro intervento nei confronti del Cliente in merito alle somme dovute arretrate tanto la possibilità è maggiore che le somme dovute saranno corrisposte senza la necessità di avviare procedure legali.

Quando il cliente ritarda nei pagamenti, il primo passo del creditore dovrebbe essere la risoluzione amichevole del caso, il che consente di ovviare la necessità di sostenere costi supplementari e di avviare procedimenti legali.

Inoltre bisogna garantirsi contro le eventuali prescrizione delle rivendicazioni.

Primo passo. Prevenzione, monitoraggio dei crediti:

In alcune aziende anche un pagamento in ritardo di qualche giorno può causare gravi ritardi nei pagamenti. Il contatto telefonico con il cliente dovrebbe avvenire prima della scadenza del pagamento (2-3 giorni prima della scadenza del pagamento).
Offriamo il modo più economico ed efficiente della prevenzione – il timbro preventivo ICG.
I Clienti di ICG ricevono il timbro per un utilizzo gratuito per un periodo di 12 mesi.

Secondo passo. Intimazione di pagamento:

Dopo la scadenza della data di pagamento indicata in fattura bisogna inviare la prima intimazione di pagamento al debitore.
Nell’intimazione bisogna indicare il numero e la data della fattura e l’importo del credito. Suggeriamo anche di indicare una data, in cui il pagamento dovrebbe essere eseguito, ad es. 7 giorni dalla data di ricevimento del documento e l’informazione, che la mancanza di pagamento del debito provocherà ulteriori conseguenze, ad es. l’indirizzamento del caso al recupero dei crediti, l’avviamento del procedimento legale, il gravo sul debitore di ulteriori spese – gli interessi ed i costi del procedimento legale. L’intimazione di pagamento dovrebbe essere inviata con una lettera raccomandata.

Passo terzo. Recupero dei crediti in via stragiudiziale:

Nel caso in cui il debitore non reagisce ai solleciti di pagamento delle somme cadute in prescrizione, suggeriamo di ingaggiare al più presto un’azienda specializzata nel recupero dei crediti.

Le procedure di recupero dei crediti iniziali di solito sono delle trattative amichevoli “leggere” che garantendo il mantenimento di un rapporto positivo con il cliente, allo stesso tempo contribuiscono a salvaguardare la liquidità finanziaria del creditore.

La retribuzione per il recupero dei crediti condotto da ICG è una provvigione da corrispondere in caso di esecuzione positiva del recupero dei crediti – il pagamento della retribuzione avviene per un effetto concreto del lavoro svolto dall’azienda di recupero dei crediti.

Scegliendo una società di recupero dei crediti non conviene seguire esclusivamente gli importi di provvigione – può rivelarsi che la commissione apparentemente bassa può essere dovuta alla mancanza di Clienti e alla mancanza di efficienza nel funzionamento.

Passo quarto. Garanzia della rivendicazione:

Nel caso in cui le attività di recupero dei crediti amichevoli non abbiano successo, conviene assicurare i propri crediti (non consentendo di arrivare alla loro prescrizione), presentando la mozione al Tribunale o stipulando un accomodamento.

Qualora non siete abili nelle procedure giuridico vigenti e nei requisiti formali, suggeriamo di trasferire l’onere legato alla preparazione della citazione, della documentazione e della supervisione di tutto il procedimento ad un’azienda di recupero dei crediti.

Perché non ad uno Studio legale? – all’inizio controllate i costi relativi al procedimento.

RICORDA: i costi e gli interessi, insieme al credito principale sono soggetti al rimborso da parte del debitore –in caso di esecuzione positiva.

Sia nei casi in Polonia che all’estero, tutte le formalità relative ai procedimenti legali o esecutivi sono realizzate dai legali di ICG – il Cliente è solamente tenuto al corrente dei progressi relativi al caso.

Copyright © 2011 ICG

Live Chat