Windykacja Należności i Długów - ICG International Consulting Group

Vera immagine del Titolo esecutivo europeo

Come riavere il credito nel caso in cui il debitore provenga da un altro stato?

Tralasciando la possibilità di condurre un procedimento legale standard direttamente nel paese del debitore, l’istituzione del Titolo esecutivo europeo (regolata dal regolamento (UE) nº 805/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 aprile 2004) introdotta nel 2006, offre l’opportunità di far valere le rivendicazioni in base al Titolo esecutivo europeo in tutti i paesi dell’UE, ad eccezione della Danimarca.

Ciò indica che qualora il procedimento contro un debitore estero sia stato condotto dinnanzi un tribunale polacco riguarda i casi in cui manca la volontà di collaborazione da parte del debitore – dopo l’ottenimento di una sentenza giudiziaria o di un ordine di pagamento, il creditore può rivolgersi al tribunale per l’emissione di un titolo esecutivo europeo..

Il Titolo esecutivo europeo trova impiego nelle rivendicazioni senza controversie. Tale titolo viene impiegato nei casi civili e commerciali, senza considerare il carattere del tribunale.

Le condizioni fondamentali per ottenere il Titolo esecutivo europeo:

incontestabilità della rivendicazione, vale a dire mancanza di presentazione delle accuse, delle obiezioni, degli appelli,
- incontestabilità della rivendicazione, vale a dire mancanza di presentazione delle accuse, delle obiezioni, degli appelli, – esigibilità della rivendicazione, – corretta consegna di tutti i documenti al debitore,

Generalmente il Titolo esecutivo europeo è stato introdotto per limitare le formalità e il tempo necessario per avviare l’esecuzione gestita dall’ufficiale giudiziario nello stato del debitore – in uno stato membro dell’Unione europea.

Tuttavia ciò non è sempre possibile, ad es. quando non è possibile impiegare le leggi che hanno il titolo esecutivo europeo, è necessaria la presentazione della mozione relativa alla constatazione di esecuzione della dichiarazione emessa dal tribunale polacco presso un tribunale estero – ciò è generalmente legato a pagamenti supplementari, ad es. giudiziari. Solamente allora dopo l’ottenimento della “conferma” da parte del tribunale estero è possibile intraprendere l’esecuzione gestita dall’ufficiale giudiziario.

Il Certificato di Titolo esecutivo europeo comprende non solamente l’importo della rivendicazione principale, ma anche l’importo dichiarato a titolo di restituzione dei costi del processo e gli interessi.

Per intraprendere l’esecuzione in base al Titolo esecutivo europeo – bisogna presentare gli estratti originali della dichiarazione del tribunale e il certificato di Titolo esecutivo europeo compresa la traduzione giurata dei suddetti documenti.

IMPORTANTE: Basandoci sulla nostra esperienza di 10 anni nelle azioni legali sui mercati europei dobbiamo sottolineare, che nonostante l’uniformazione delle leggi, il Titolo esecutivo europeo è rispettato in modi differenti nei diversi stati dell’Unione europea.

Prendendo in considerazione il fatto che in alcuni casi nonostante l’ottenimento del Titolo esecutivo europeo è comunque necessario l’avviamento del procedimento di asseverazione presso il tribunale estero; più conveniente dal punto di vista del tempo e dei costi può essere la conduzione di azioni legali – direttamente presso la sede del paese del debitore.

Copyright © 2011 ICG

Live Chat